lunedì 6 giugno 2011

Un'oasi di umanità: la Bocciofila Caccialanza


So che è banale dire che Milano è una città che offre molti locali con una cucina sempre più ricercata e internazionale, dove il fashion si traduce nel design d’avanguardia del locale e nell’outfit griffato della sua clientela. Eppure anche in questa città dove spesso l’ostentare viene confuso con l’essere (ed essere possibilmente “figo”), è possibile rifugiarsi in un’oasi di umanità, popolare e grezza, lontana dai soliti trend di mondanità milanese. 
Ultimamente mi sono imbattuta in un paio di queste "oasi" ed una si chiama Bocciofila Caccialanza che, tanto per essere contro tendenza anche nella location, si trova nel cuore più oscuro di via Padova.

Caccialanza è innanzitutto una bocciofila in piena regola, con 4 campi e tanto di torneo e trofei in bella vista.
Poi è un bar, punto d’incontro per gli anziani del quartiere, ma anche per giovani di ogni età ed estrazione sociale che si trovano in questo posto tranquillo per una birra all’aperto e due chiacchiere.
È una balera con una pista per il ballo liscio del fine settimana.
Infine è anche un ristorante, un po’ rustico ma dove si mangia molto schietto e niente male. Ci sono stata per la prima volta la scorsa settimana con il mio ragazzo, sfidando il tempo non propriamente estivo.  Abbiamo cenato all’aperto sotto il gazebo, tra tavoli apparecchiati alla svelta con tovagliette di plastica, e posate che bisogna conservare fra una portata e l’altra, come nelle sagre di paese. Il menu è sintetico e ci è stato declamato a voce: affettati e mozzarella, pasta all’arrabbiata (troppo piccante), tagliatelle con pomodorini mandorle e pecorino (alla crudaiola) o al ragù di cervo (che consiglio), grigliata mista di carne, costata, cotoletta alla milanese. I piatti sono robusti e generosi, e il servizio veloce! E almeno in questa piccola oasi di umanità anche il più rigido dei bon ton a tavola può essere archiviato, perché il ricco sugo dei primi è irresistibilmente perfetto per una scarpetta in piena regola!
Il conto roba da altri tempi: 15/20 euro, bere e puccino finale inclusi!

Bocciofila Caccialanza
Via Padova 91 (mappa)
Tel 02 28 26 059
Cucina aperta fino alle 24
Chiuso domenica a cena

6 commenti:

  1. Ciao Silvia!
    Sono venuta a curiosare... ;)
    Grazie per i suggerimenti di Aubaine e Aziz. Non li conosco, ma non mancherò di provare!
    Io mi trasferisco in Ticino. Realtà completamente diversa, abitudini da reimpostare e costruire... Speriamo bene!
    Ti auguro una buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Ciao Carolina,
    grazie per la visita :) e un grosso in bocca al lupo per il tuo rientro da Londra!
    A presto
    Silvia

    RispondiElimina
  3. Cara Silvia, come sai dai commenti in diretta, ieri sera abbiamo provato la Bocciofila Caccialanza. Un must del momento un cult per i posteri!!! Un locale in cui le generazioni si incontrano grazie ad una cucina genuina, semplice e gustosa al tempo stesso ma anche e soprattutto per il gioco delle bocce !!! Dopo cena, lasciando priorità ai soci, anche gli avventori possono usare i campi (al chiuso) ed è davvero un momento di gran divertimento. Grazie per questa segnalazione!
    Alessandra

    RispondiElimina
  4. Cara Ale!
    concordo con te che la Bocciofila Caccialanza è un posto unico nel suo genere! La prossima volta farò anche io un torneo di bocce..magari organizziamo per andarci insieme!
    Un bacio
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Ciao Silvia!!
    Fantastica questa idea, anch'io ieri sono stato in bocciafila e mi par giusto dare il mio contributo al tuo blog!!!

    Non ho cenato ma quello che ho visto mi è piaciuto, mi riprometto di testarlo a breve.:-)

    Sicuramente la birra costa poco.... hic ed è facile il parcheggio, non è poco....

    Saluti
    Achi

    RispondiElimina
  6. Posto davvero carino e super-easy!
    Per i nostalgici, segnalo che il bar è un autentico locale degli anni 70...tutto sembra essere rimasto intatto!
    Il giardino è l'ideale in estate per le grandi tavolate tra amici. Meno indicato invece per le serate romantiche: per parlarsi è necessario consultare prima l'orario dei treni (che per fortuna dopo cena sono meno frequenti!)

    mirella

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...