sabato 15 ottobre 2011

Ham Holy Burger

Mentre fast e slow food siglano l’armistizio grazie al nuovo hamburger di Mc Donalds creato dal grande chef Gualtiero Marchesi, a Milano il successo del panino in salsa americana e con pennellate gourmet è in forte crescita. Oltre ad un nuovo punto vendita di Mama Burger in via Agnello, ha da poco aperto anche una nuova hamburgheria che si chiama Ham Holy Burger.
E di celestiale non c’è solo il nome ma anche l’alta qualità della carne esclusivamente piemontese (del presidio slow food), il pane e tutti prodotti freschi (non congelati né surgelati): l’hamburger perde i connotati di junk food per nobilitarsi ed indossare vesti più leggere e sane, senza sacrificarne l’ottimo sapore. Lo zampino americano resta in alcuni particolari come il Give Me 5, slang in cui il numero 5 è inteso come porta fortuna che contraddistingue i 5 modi diversi per gustare l’hamburger, 5 insalate, 5 piatti e patate, 5 dolci e 5 scelte per bere. Un menu che va d’accordo con i 5 sensi.
Ottimo il Countryburger (180 gr di carne piemontese, con carpaccio di melanzane, pomodorini e scamorza – 11€) abbinato alla birra italiana gourmet Open Baladin (6€) che abbiamo ordinato usando l’Ipad, in dotazione ai tavoli e disponibile anche per navigare gratis. C’è anche il free wi-fi a cui si può accedere con la password messa a disposizione dei clienti.
Fra tutta questa tecnologia ed inglesismi del menu, d’italiano non c’è solo l’ottima carne, ma anche le robuste spalle napoletane della famiglia di Rossopomodoro che per questo locale ha deciso di non far pagare né coperto né il servizio.
L’arredamento è moderno, con sedie e tavoli in legno e l’ambiente è curato e giovanile; molto strategica è anche la posizione di Ham Holy Burger che si trova nel cuore di C.so Garibaldi e a due passi da Moscova: un posticino ideale dove rifugiarsi al riparo dai morsi della fame e passeggeri rimorsi per la linea.

Ham Holy Burger
Via Palermo 15 Milano (mappa)
Tel: 02875510
Sempre aperto. La cucina è aperta fino a mezzanotte.
Costo hamburger: dai 9 ai 13€; patatine: 4€; insalate: da 8 a 10€; dolci: 6€
Anche take-away



Foto: S'Notes

6 commenti:

  1. Mmmmmm! Devo correre a provarlo! Da buona piemontese devo testare questa carne! Che bel posticino!

    RispondiElimina
  2. Allora attendo la tua opinione da perfetta piemontese!! :)

    RispondiElimina
  3. Da provare!!ottima carne,divertentissimo l iPad e il servizio è ottimo!!

    RispondiElimina
  4. Il locale è molto bello e l'idea dell'ipad carina, perchè ordinare diventa anche un'occasione per ridere del meno tecnolgico dei commensali... tuttavia l'hamburger non è niente di che. La carne sarà anche buona ma l'assemblaggio del panino non funziona; il pane inspiegabilmente non viene riscaldato e inoltre gli ingredienti all'interno vengono ridotti al minimo indispensabile con la conseguenza che il panino risulta piuttosto "asciutto" e viene tenuto in piedi solo da uno stecchino lungo... all'arrivo del tagliere su cui era poggiato l'hamburger (esisteva anche la versione "al piatto"), la delusione era sulla faccia di tutti.
    Continuo a preferire l'hamburger della California Bakery, lo trovo più fedele alla versione originale.

    RispondiElimina
  5. Anonimo, concordo che l'hamburger di California Bakery è ottimo! Dopo quello che mi hai scritto tornerò da Ham Holy Burger per testare di nuovo il loro hamburger e per verificare se la mia è stata solo fortuna o se avete beccato il cuoco con la luna storta!

    RispondiElimina
  6. Ci sono stato.., l'hamburger mi è piaciuto ed anche le patatine, Tizzy's però rimane al primo posto.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...