giovedì 13 ottobre 2011

Qualche appunto e disappunto sulle Sere Fondenti

Sapevate che fra i cortili del quartiere Isola c’è incastonata la Fonderia Napoleonica, un’ex fonderia di campane di bronzo costruita ai tempi di Napoleone? Ebbene si: è un bellissimo gioiello di archeologia industriale che da un paio di anni ha aperto al pubblico per le Sere Fondenti, l’appuntamento del giovedì con cena e spettacoli di musica, teatro e magia.
Carica di curiosità e di non poche aspettative, lo scorso giovedì con la mia cara amica Alessandra ci siamo avventurate in Fonderia, tra fucine, travi centenarie e pareti in mattone, immerse in un’atmosfera davvero suggestiva.
La serata ha rivelato alcune belle sorprese, qualche fiaschetto (e non di vino) e strani sortilegi di magia nera!
Un buon punto a favore se lo è meritato il cibo: molto buoni gli antipasti, i due primi (trofie con carne, porcini e nocciole; ravioli con formaggio e verdure) e il secondo (manzo con rucola), ma essendo le portate servite a buffet, non erano così calde come ci si poteva attendere da una ex fucina di bronzo.

Colori caldi sulle tonalità del rosso dominavano le tovaglie e le sedie, ma l’effetto plasticoso di quest’ultime, a mio parere, si addice alle sale dell’oratorio più che all’eleganza della Fonderia Napoleonica.
In attesa dell’inizio dello show abbiamo partecipato ad un’interessante visita guidata nella fonderia che ci ha rivelato la storia dell’edificio fin dai tempi di Napoleone.
Lo spettacolo di giovedì scorso prevedeva la performance dei Mabukà, un gruppo di illusionisti, comici e artisti di burlesque. Anche se lo show non era paragonabile alle performance di Zelig, di Copperfield o a un balletto sensuale di Dita Von Teese, ammetto che è stato alquanto divertente e soprattutto insolito vedere per la prima volta un mago perdere 100€ con uno spettatore del pubblico in una performance d’illusionismo!
Nessuna sorpresa invece per il costo della serata che è stato di 35€ a persona (come indicato in programma) anche se, per uno strano effetto di magia, la ricevuta non si è subito materializzata, come il coniglio dal cilindro magico, se non dietro richiesta. Ma credo (e spero) sia stata una vista, considerate le tante persone accorse alla serata!
Anche se l’amaro non era compreso nel conto, la mia bocca aveva lo stesso sapore di un Braulio a fine cena: un misto di sapore e dissapore, sorpresa e qualche delusione, con la viva speranza di miglioramento delle Sere Fondenti e l'invito a visitare un posto così bello e suggestivo come la Fonderia Napoleonica!

Fonderia Napoleonica Eugenia
Via Thaon di Revel 21, Milano
Tel: 393 055 2272
Sere Fondenti
Ogni giovedì è prevista una cena con spettacolo (diverso ogni settimana). Il costo è di 35€, ed include cena a buffet, dolce, acqua, vino e caffè, spettacolo e visita alla Fonderia.
Orari: la cena a buffet inizia dalle 19:30 fino all'inizio dello spettacolo, previsto dalle 22 fino alle 23 circa.
Foto: S'Notes

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...