sabato 21 gennaio 2012

La Libreria dello Spettacolo e i vicini di via Terraggio

Una delle più belle scoperte milanesi della fascia oraria pausa-pranzo è stata la Libreria dello Spettacolo: perfetta per staccare gli occhi dal pc e l'orecchio dal telefono e per godermi la vista di montagne di libri (che su di me ha sempre un effetto rilassante) ed ascoltare le note della Bohème di Puccini (sempre meglio degli acuti stonati di qualche collega). Una libreria indipendente, un raro e prezioso rifugio che di "grande" ha il nome e 32 anni di vita e che di "distribuzione" ha giusto qualche metro quadrato di scaffali stracolmi di opere dello spettacolo e di passione della sua affascinante proprietaria, Maria Cristina Spigaglia.
Cristina è uno dei personaggi più conosciuti della Milano intellettuale e la Libreria dello Spettacolo è proprio il suo salotto di casa, dove accoglie con calore i clienti: un abat-jour e un vaso di fiori freschi, luci calde e musica di sottofondo rendono l’ambiente un luogo accogliente e magico, o per usare le stesse parole di un suo cliente/ammiratore, un antro delle fate.
Per non parlare dei libri! Qui si trova qualsiasi testo riguardi lo spettacolo: libretti d’opera antichi e moderni, libri di fotografia, sul balletto, sceneggiature in italiano o in lingua originale, testi musicali.  Mi piace sbirciare le frasi, i pensieri semi-seri (tipo quello nell'ultima foto in basso) o i piccoli annunci, scritti qua e là e nascosti fra la miriade di libri e scaffali.
Mi ci perdo dentro e mi faccio trasportare dai racconti di Cristina su aneddoti e ospiti, uno fra tutti il grande Truffaut (che ha comprato due libri su di lui!). Quando Cristina mi ha raccontato della visita di questo grande regista francese, ho pensato subito ad Antoine, il giovane protagonista del suo intramontabile film I Quattrocento Colpi e alla gran voglia di libertà che porta Antoine a marinare la scuola e a leggere i libri di Balzac (oltre che a rubare). E anche io resterei per ore in questa libreria, per leggere e per rubare qualche altro racconto a Cristina. Ma la campanella dall'ufficio sta suonando e c'è un pc, un telefono e qualche acuto pomeridiano che mi aspetta!! 

Libreria dello Spettacolo
via Terraggio 11, Milano (Magenta – mappa)
Orari d'apertura: mar-sab: 9.30-13.00; 15.00-19.00

Qualche chicca!
Se siete in visita alla Libreria dello Spettacolo, vi suggerisco anche di visitare altri due piccoli “antri delle fate” che si trovano lì vicino e che condividono il pianerottolo di strada anche con il famoso Bar Magenta:

Galdina Pasticceria: una bellissima casetta, nascosta in un cortile della vecchia Milano, che delizia i palati con dessert al cucchiaio, fra cui la famosa (e ottima) piramide di cioccolato. Le torte sono da asporto (su ordinazione). Resterete incantati dal posto, dalla vetrina dei dolci e dalla cordialità della Signora Galdina che organizza anche corsi.
Galdina Pasticceria,
Via Terraggio 9  Milano, (Zona Magenta)
Telefono 02 89 07 32 80
Orari: lunedì-sabato 10-13; 15-19.30
Sito web: www.galdina.it

Parchetto di via Terraggio 5: un portone vi introdurrà in questo giardino “segreto” che, un tempo fu donato da Ludovico il Moro a Lorenzo de' Medici con il palazzo attiguo. Dopo 70 anni di esclusivo utilizzo delle case limitrofe, adesso è aperto a tutti, per la gioia dei più piccoli che possono correre e giocare senza il pericolo delle macchine e per i più grandi che possono trovare un angolo tranquillo dove riposarsi, fare due chiacchiere e leggere un libro appena acquistato nella Libreria dello Spettacolo!





Foto: S'Notes (all rights reserved)

7 commenti:

  1. Ma come li trovi tutti questi posti così affascinant! Non perdi certo tempo a curiosare per le stradine di Milano!Complimenti.Angela

    RispondiElimina
  2. Il parchetto di via Terraggio è magnifico! Fa parte di quegli interni segreti di Milano che adoro scoprire, chissà quanti ce ne sono in giro! Bellissima anche la libreria! baci baci

    RispondiElimina
  3. Grandiosa!!! Post notevole!

    RispondiElimina
  4. Angela, lo sai che mia mamma mi ha fatto curiosa ed insaziabile di cose belle! :D Un abbraccio forte anche se sei lontana TVB!!

    Carli, concordo con te che il parchetto di via Terraggio è uno di quegli interni che lascia di stucco!! La prima volta che ci sono entrata mi veniva da bussare per chiedere permesso :)

    WD thx a lot!! Quando verrai a Milano avrai di che girare per questa città dalle mille sorprese!!

    RispondiElimina
  5. Io che ho vissuto a Milano per qualche anno, non la conosco questa libreria, ma ti consiglio, non so se la hai già postata, Milano Libri in via Verdi, proprio in parte alla Scala.Il piano superiore offre tra l'altro una vasta selezioni di libri sul costume.
    Debora

    RispondiElimina
  6. Debora sai che da un sacco che mi prometto di andare a visitare la libreria in via Verdi?!?! Adesso che me lo hai ricordato ho un ottimo motivo in più per andarci subito!! Grazie e complimenti per il tuo blog!

    RispondiElimina
  7. La frequentavo durante il periodo universitario trascorso in Cattolica. Una perla di Milano. Mi hai fatto voglia di tornarci...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...