mercoledì 8 maggio 2013

Rookies Sports Bar


I Navigli al tramonto, tre amiche (Ilaria, Nena e la sottoscritta) e un magnifico bar sport.
No, non fatevi idee strane: non eravamo mica incantate di fronte agli schermi che trasmettevano le partite di Champions League, né a bere birrozze e a commentare scudetti o i playoff di NBA. Il nostro era un movente decisamente meno sportivo e più social-godereccio: ritrovarci per fare due chiacchiere al femminile e scoprire il nuovo locale che Tizzy ha inaugurato da pochi giorni: Rookies Sports Bar.
Interni chiari, sgabelli scuri, tavoloni in marmo, tanti schermi che trasmettono match sportivi, ragazze molto belle (credo siano americane) che prendono le ordinazioni e servono fra i tavoli con le t-shirt delle squadre di basket. L'atmosfera è così giovanile, informale e americana: altro che Navigli, qui sembra di essere in un locale sull'Hudson!
E poi questo non è il tipico bar sport all'italiana "dove non si mangia quasi mai", come l'aveva  ironicamente descritto Stefano Benni nel suo libro. Altro che teca di brioche stantie e ammuffite, qui il menu è breve ma ricco di piatti davvero invitanti: sandwich con meatballs, patate ripiene con farmaggio e bacon, alette di pollo con salsa BBQ, nachos con formaggio fuso e guacamole. Per chi vuole restare leggero c'è l'hummus ed è servito con porzioni americane! E poi c'è l'immancabile hamburger in perfetto stile Tizzy's e che non delude mai!
Dimenticavo, rookies vuol dire "dilettante", ma senza falsa modestia credo che questo bar sport ha già la stoffa del campione.
Rookies Sports Bar
viale Gorizia, 30 Milano (MM Porta Genova)
Orari: dalle 12 alle 24
Sito web: ancora non disponibile
Foto S'Notes (all rights reserved)

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Prossima tappa uno dei tuoi dolcetti bellissimi :D

      Elimina
  2. Non sono d'accordo a questo strapotere culinario americano a base di patatine fritte e bevande gasate, non diverso da ciò che possono offrire le grandi MC o BK, tenendo conto che poi ha preso il posto della tradizionale "Osteria del pallone" tipicamente ITALIANA. Sinceramente non ne sentivamo il bisogno!E per citare Nanni "Continuiamo così, facciamoci del male!".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che a Milano non manchi la varietà di locali (Americani, Giapponesi, Cinesi, Africani) ma sicuramente la cucina italiana tradizionale resta una delle tipologie più presenti e apprezzate anche fra le new entry (28 Posti, le Zie, Guud, Siri ecc). E poi ogni tanto un hamburger con patatine fritte ci sta :D (almeno per me)

      Elimina
  3. la cucina italiana è fantastica, ma appunto, non la voglio mangiare 365 giorni all'anno. Non fa bene neanche mangiare fritto misto o pizza tutti giorni. credo che Milano stia decisamente cambiando in meglio per offrire a tutti una vasta gamma di locali e ristoranti diversi. Italiani e no!

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvia, complimenti per il blog, mi sta facendo scoprire tante cose della "mia" città che non immaginavo! Riguardo a questo posto confermo l'atmosfera giovane informale, adatta soprattutto agli amanti dello sport, ma quanto all'hamburger ahimè sono rimasta abbastanza delusa, credo che a Milano si trovi molto di meglio al momento (penso a Wave o Special). Lo consiglerei per passare una serata divertente davanti a una partita, ma non ha chi vuole semplicemente mangiare un ottimo hamburger. Ciao :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...