domenica 8 febbraio 2015

La cioccolata calda e una passeggiata invernale a Milano

Queste temperature gelide su Milano mi fanno venire voglia di una dose massiccia e calorica di cioccolata con panna.  
Che sia fondente, cremosa e buona come quella di Shockolat
Per smaltire qualche grammo di rimorso, affronto il gelo passeggiando verso alcuni dei miei posti preferiti in questa magnifica zona di corso Magenta a Milano: Santa Maria delle Grazie e il suo bellissimo chiostro che in estate ospiterà le mie pause pranzo (ovviamente qui è imperdibile una visita al Cenacolo Vinciano per chi non l'ha mai visto); l'Institut Français (che si trova all'interno del Palazzo delle Stelline) dove è possibile prendere in prestito libri e dvd in francese o guardare un film in lingua originale. 
A pochi passi si trovano la Libreria degli Atellani e la Lisson Gallery, un posto stupendo di arte contemporanea sconosciuto a molto milanesi. In questa galleria, oltre ad ammirarne le mostre e il bellissimo palazzo che la ospita (foto in basso), è possibile vedere sul retro qualche scorcio della bellissima vigna di Leonardo da Vinci.  
Infine, sulla strada del ritorno verso la metro di Cardona, una tappa è d'obbligo in via Monti dove ci sono molti locali dove fermarsi per una nuova pausa calda e ricostituente: oltre alla pasticceria Sugar e alle golosità mediterranee di Chiù, il mio locale preferito del momento è Smøøshi (di cui vi parlerò a breve). E non posso tornare a casa senza un magnifico bouquet di tulipani acquistato da Fiori.
Vi auguro buona passeggiata invernale e.... mi raccomando, copritevi bene!

6 commenti:

  1. Ogni volta tornare sul tuo blog è un vero momento di piacere.. e poi chissà forse nei prossimi mesi frequenterò un pochetto Milano e in quel caso mi farebbe davvero piacere incontrarti ;)!
    Buona domenica, un bacio!
    Erika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erika!!! E spero che riuscirai a frequentare Milano!! Noi ti aspettiamo ;)

      Elimina
  2. Una buona e golosa cioccolata calda è un vizio da concedersi senza rimorsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...si infatti poi mi tocca correre il doppio dei chilometri per smaltire i sensi di colpa :S

      Elimina
  3. Silvia ciao! Ma la libreria degli Atellani non è più la stessa!! :( ci sei stata recentemente? Penso abbiano ceduto dello spazio al sushi restaurant a fianco. Che peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuuuu davvero Costanza!! E' da un po' che non entro, ormai ho la mia libreria preferita e questa non la frequento da tempo. Andrò a vedere cosa hanno mai combinato!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...